Attualità     Politica     Cultura    Reportage     Opinioni    Chi siamo    Contatti    Credits     

Direttore Antonio Esposito

La tromba di Luca Aquino con la Jazz Band del Conservatorio - Una cavalcata tra i ritmi di Duke Ellington e Louis Armstrong
 

ven 22-12-2023 17:00 n.397, a.e.

La tromba di Luca Aquino con la Jazz Band del Conservatorio

Una cavalcata tra i ritmi di Duke Ellington e Louis Armstrong


Basta qualche assolo, accompagnato dal pianista, e l’atmosfera dell’Auditorium San Vittorino si colora subito di magia. La tromba di Luca Aquino risplende con gli studenti della “Jazz Band” del Conservatorio. Comincia un viaggio affascinante nella musica di Chet Baker, Miles Davis, Duke Ellington e Louis Armstrong. Il concerto fa parte di “Note di Natale”, rassegna organizzata dal “Nicola Sala”, dove da pochi mesi Aquino è stato chiamato ad insegnare come maestro di tromba jazz e musica d’insieme.

Il trombettista beneventano, reduce da un lungo tour in Europa, racconta questa nuova esperienza didattica. “Dopo Latina  e Trento -dice-  mi ritrovo nella mia città, grazie ad un contratto annuale col conservatorio. Non avevo mai preso in considerazione questa attività. Poi un amico mi ha convinto. La cosa più bella è vedere come s’impegnano questi ragazzi. Gli iscritti al corso sono una cinquantina. Questa sera offriamo un saggio dei risultati raggiunti. A giugno prossimo terremo un altro concerto”.

La cavalcata  comincia con “You Don’t Know What love is” di Chet Baker e si conclude con un tuffo nel gospel, sulle note di “When The Saints Go Marching In”. L’affiatamento dei musicisti è perfetto. La band è composta da Giuseppe Capriello, sax tenore, Gianni Taglialatela, sassofono baritono, Leonardo Aprea, sax alto, Enrico Asquitti al pianoforte, Andrea Marcocci alla chitarra, Lorenzo Paletta al basso elettrico e Alfonso Mocerino alla batteria. Brillano le calde voci di Anna Maria Di Febbraro ed Emanuela Fabiano.

“Questa -fa sapere il direttore Giuseppe Ilario- è la prima volta che la Jazz Band si esibisce dal vivo. Abbiamo accolto con piacere Aquino  come docente, perché è un grande musicista ed è persona del territorio. Ha assemblato ragazzi provenienti da varie scuole  e questa esibizione è la prova che abbiamo scelto la strada giusta. Stiamo preparando un programma con grandi nomi del pop e della lirica per la prossima primavera. Ci sarà anche Enzo Avitabile, che suonerà con la nostra orchestra”.

La seconda parte del concerto si accende di nuova energia. Al timone c’è Ferruccio Corsi, docente ormai storico del conservatorio, dove coordina il dipartimento jazz. Al gruppo si aggiunge Francesco Sinoga, sax soprano. Il ritmo sale e trascina il pubblico che gremisce il San Vittorino. La scaletta srotola tanti brani famosi, da “Over the Raimbow” a “Nica’s dream”, da “The Sidewinder” a “Bernie’s, passando per “Christmas song”. Sul palco ritorna Aquino per salutare e per un bis con tutti gli altri musicisti.



Categ Concerti, letto 426 volte
 

 
  Apri WhatsApp   Apri Tweeter